Italia, tre mesi di stop, la mia unica canzone che mi ha accompagnato in questo lungo periodo è “noia” dei CCCP dall’album “affinità-divergenze fra il compagno Togliatti e noi”. Tempo perduto tra documenti, visti, vaccinazioni e da diversi no.

Tempo piacevole con amici e familiari paranoici con turbe psicologiche di non rivedermi più a causa di possibili incidenti mortali o per la mia voglia di vivere in Giappone o in qualsiasi altro paese al di fuori dell’Italia. Italia, nazione dalla forma di uno stivale, uno stivale pieno di merda, puzzolente ed ormai troppo stretto per il mio essere. Fortunatamente una giornata di chilometri durante il Pontedera vespa meeting 2018 svolto il 21/22 aprile mi ha ricaricato d’energia, divertente e piacevole con il ricordo del vespa tour di sevilla nel 2016.

Colazioni, pranzi e cene hanno eliminato il mio six-pack da anoressico ed acquisito senza attività sportive ma solo lavorando 10 ore al giorno davanti ad una cucina di 200° o le 12 ore sudate ballando al Berghain di Berlino durante i fine settimana, da 60 kg a 65 kg, un pò di cotenna forse mi farà bene in previsione al lungo viaggio o vari problemi di dissenteria.

Piacevoli e rigenerative per il mio cuore e anima sono state le presenze di alcune amiche di Berlino venute a trovarmi per un’ultimo saluto prima della partenza, allora ciao mie amatissime!!!

Partenza prevista per il 27 giugno 2018, tutto è pronto, calypso è power, io sono carico con una voglia indescrivibile di arrivare nell’amatissimo sol levante.

Sto arrivando!!!

Pronti, via!!!